Ritorno di intercetto da record per Tomagra

on .

Il ritorno di intercetto in touchdown con cui Davide Tomagra ha regalato la vittoria ai Bengals domenica scorsa nella partita contro i Bobcats Parma, valida per la prima giornata della Golden League 2011, resterà scritto per sempre sul libro dei record. Impossibile, infatti, fare di meglio, perchè il sistema statistico utilizzato dalla NCAA (e adottato da FIF), non conteggia le yards di endzone per i ritorni, a differenza di quanto accade in NFL. Va da sè, quindi, che nessuno potrà mai superare le 100 yards percorse da Tomagra.
Nella trentennale storia italiana, non sono molti i ritorni di intercetto coast-to-coast, anche se bisogna ricordare che in alcuni campi didimensioni ridotte, un ritorno di intercetto da end zone a end zone varrebbe sempre e comunque meno di 100 yards, pur restando identico il gesto atletico.
Per quanto riguarda la Golden League, è la terza volta che succede, e la prima ad opera di un italiano.
Il 2 Luglio del 2000 è Anderson, dei Giants Bolzano, che ritorna in touchdown pertuttoil campo un lancio intercettato al quarterback degli Hogs Leonardo Lazzaretti durante la semifinale che i bolzanini si aggiudicano per 34-0.
Passano due anni, e nel 34-6 che i Kings Gallarate infliggono ai Red Jackets Sarzana il 14 Febbraio del 2002, spicca il ritorno di intercetto di Krider, che pizzica un passaggio di Gensini e lo riporta in meta dopo aver corso tutto il campo.
Nel 2004, in serie B, Murray (Elephants Catania) intercetta Giorgino (Hawks Taranto) e segna dopo un ritorno per 100 yards, contribuendo al 39-21 con cui gli Elephants Catania si sbarazzano degli Hawks Taranto il 27 Marzo del 2004.
Infine è l'alessandrino Taverna, il 6 novembe 2005, che durante un incontro di Junior League intarcetta il quarterback dei Blacks Alice e segna dopo un ritorno da 100 yards.